Mastopessi

Pubblicato da marcello il

Mastopessi, dr. Gianfranco Bernabei chirurgo plastico a Milano

A chi è adatto?
L’intervento di Mastopessi è adatto a chi presenta una o più delle seguenti condizioni:

  • mammelle rilassate o cadenti
  • mammelle che presentano una perdita di volume in seguito a gravidanza o a perdita di peso
  • mammelle con ampie areole

Come avviene la mastopessi
L’obiettivo dell’intervento è di conferire alle mammelle una forma arrotondata o conica, dall’aspetto naturale ed una consistenza piena.

  • si esegue in day-hospital, con anestesia locale con sedazione o anestesia totale
  • le tecniche e le incisioni possono essere diverse da un caso all’altro
  • la cicatrice residua più diffusa è quella periareolare, con in più un’eventuale cicatrice verticale fino al solco mammario
  • la pelle in eccesso viene rimossa e ai tessuti del seno viene data una nuova forma più armoniosa;
  • le mammelle appariranno risollevate e con una consistenza tonica;
  • se le mammelle sono molto piccole, durante lo stesso intervento è possibile inserire delle protesi per aumentarne il volume (Mastopessi con protesi)
  • l’operazione dura in genere 1.5-2 ore
  • dopo l’intervento la paziente resta in clinica per qualche ora e viene dimessa il giorno stesso

Dopo l’intervento
La paziente, oltre una leggera medicazione nei primi giorni, dovrà indossare un reggiseno (come quelli che si usano per fare sport) per 15-20 giorni dopo l’operazione.

  • i punti vengono rimossi dopo 7 giorni dall’intervento.
  • l’intervento ed il decorso post-operatorio sono indolori
  • la paziente non deve sollevare pesi e fare sforzi per almeno 15 giorni
  • l’attività sportiva può essere ripresa dopo circa 30 giorni
  • la qualità delle cicatrici dipende anche dal tipo di pelle della paziente e dal loro comportamento nel post-operatorio
  • le cicatrici sono permanenti ma tendono a diventare praticamente impercettibili con il tempo
  • la cicatrice è una reazione dell’organismo ed il processo di assestamento completo richiede almeno 6 mesi
  • l’allattamento al seno, in caso di gravidanza successiva all’intervento, può avvenire senza problemi
  • con il passare degli anni le mammelle subiranno le influenze dell’età, degli sbalzi di peso e delle gravidanze

Le possibili complicazioni
Non esiste una procedura chirurgica completamente priva di rischi tuttavia le complicazioni sono rare: meno del 5%

  • le fumatrici sono più soggette a complicazioni
  • lieve fastidio o formazione di ematomi o seromi (accumulo di sangue o siero al di sotto della pelle)
  • comparsa di piccole aree di sofferenza cutanea con ritardo di guarigione delle ferite
  • le complicazioni elencate sono semplici da trattare e non compromettono il risultato finale

I risultati:

  • si otterranno mammelle risollevate, di forma migliore e volume proporzionato
  • maggiore libertà di scelta nell’abbigliamento
  • accresciuta sensazione di benessere e rinnovata fiducia nel proprio aspetto
Share via
Copy link