Ringiovanimento del viso (Lifting)

Pubblicato da marcello il

L’intervento di Lifting (Ringiovanimento del viso) è adatto a chi presenta una o più delle seguenti condizioni:

  • a qualsiasi età, a chi trova che il proprio viso abbia un aspetto vecchio, non corrispondente al proprio stato psicologico
  • rughe profonde tra l’angolo del naso e quello della bocca
  • guance rilassate ed appiattite con o senza profonde rughe
  • zigomi cadenti
  • perdita dei contorni netti del viso
  • punta del naso cadente
  • rughe sottili sulle labbra e sulle guance
  • pelle eccedente e borse sotto gli occhi (vedi blefaroplastica)
  • sopracciglio cadente o abbassato
  • profonde rughe orizzontali sulla fronte
  • rughe di espressione tra le sopracciglia
  • rughe alla radice del naso (vedi ringiovanimento della fronte)

L’intervento
L’intervento viene effettuato in anestesia locale con sedazione, in regime di day-hospital, più raramente in anestesia totale:

  • le incisioni sono nascoste davanti e dietro l’orecchio e fra i capelli, con cicatrici invisibili
  • vengono riposizionate le fasce muscolari del viso (SMAS)
  • riduzione dell’eventuale grasso accumulato, eliminazione della pelle eccedente e se necessario lipostrutturazione delle aree bisognose di acquistare volume (vedi box liporistrutturazione viso e collo)

Dopo l’intervento
Il bendaggio intorno alla testa viene rimosso dopo 1-2 giorni:

  • i punti di sutura vengono tolti dopo 3-7 giorni
  • è possibile ritornare alle normali attività entro 8-10 giorni dall’intervento
  • i capelli e il trucco aiutano i primi giorni a mascherare le ferite, il gonfiore e l’arrossamento
  • le cicatrici sono praticamente invisibili, salvo inaspettate variazioni soggettive
  • l’esposizione al sole e/o alle lampade abbronzanti e l’attività sportiva intensa possono essere ripresi entro 1-2 mesi

Le possibili complicazioni
Le complicazioni sono rare:

  • i fumatori sono soggetti a una guarigione più lenta delle ferite, con probabili piccole aree di sofferenza cutanea
  • sensazione di fastidio e transitori fenomeni di insensibilità cutanea e di ridotta mimica muscolare
  • le complicazioni sono trattabili e non condizionano il risultato finale dell’intervento

Il risultato
Anche se il processo di invecchiamento del viso è inarrestabile, il lifting porta indietro le lancette dell’orologio; una persona che ha cinquant’anni e li dimostra, ne dimostrerà dieci di meno dopo l’intervento, e a sessant’anni ne dimostrerà cinquanta.

Alcune persone preferiscono ripetere l’intervento dopo 8-10 anni, altre no. La durata dei risultati dipende da fattori genetici e dallo stile di vita della persona; è perciò possibile rallentare il processo di invecchiamento, ma non arrestarlo.