I filler per le labbra

Pubblicato da marcello il

I filler sono sostanze di sintesi (cioè prodotte in laboratorio non di origine animale) impiegate con successo e con sicurezza da molti anni in tutto il mondo.

I filler vengono iniettati nelle labbra e nella cute circostante con microcannule o con sottilissimi aghi, per rendere la pelle liscia eliminando le rughette e conferire maggior turgore alle labbra.

Possono essere impiegate anche per ridisegnare in modo più netto e definito il contorno delle labbra, senza ottenere alcun effetto di riempimento, cioè senza aumentare il volume delle labbra quando questo non è desiderato.

Dalla gamma dei filler di nuova generazione possiamo scegliere, fra le diverse formulazioni che ne contraddistinguono le caratteristiche, quello più idoneo all’impiego specifico per l’inestetismo da trattare.

L’importante che siano riassorbibili e che il trattamento possa poi essere ripetuto senza rischi, rende possibile adattare la tecnica agli inevitabili cambiamenti del viso nel tempo, e garantire così la massima armonia tra le zone trattate e il resto dei tessuti.

Esistono diverse formulazioni:

  • il gel, una soluzione morbida particolarmente indicata per la definizione del contorno delle labbra e dell’arco di Cupido (la parte centrale del labbro superiore) e per correggere le rughe più sottili, come quelle d’espressione verticali (codice a barre).
  • i volumizzanti elastici specifici per le labbra per aumentarne il volume. Sono caratterizzati da una particolare plasticità per conferire aspetto e consistenza naturali alle labbra.
  • i filler cosiddetti densi di profondità, sono utilizzati per dare effetto volumizzante ad aree circostanti le labbra, come le guance, e per aumentare il profilo ad un mento sfuggente o per riempire le pieghe nasogeniene molto infossate.

Per riassumere:

  • è indicato per persone con sottili rughe sulle labbra ed agli angoli della bocca
  • è indicato per aumentare lo spessore delle labbra in soggetti con labbra molto sottili o con atrofia dovuta all’invecchiamento e per ridisegnarne il contorno
  • la procedura dura circa 10 minuti, talvolta è preceduta dall’applicazione di pomata anestetica sulla zona da trattare
  • se viene impiegata la microcannula per la speciale tecnica volumizzante si pratica una punturina di anestetico locale all’angolo della bocca rendendo la procedura del tutto indolore
  • l’eventuale gonfiore scompare entro le successive 2-24 ore
  • il recupero è veloce e non impedisce l’immediata ripresa delle attività
  • per raggiungere il risultato ottimale, dopo il primo trattamento può essere necessario ripeterne un altro a distanza di pochi mesi poiché i materiali impiegati sono naturali e riassorbibili. I successivi trattamenti offriranno risultati molto più stabili nel tempo
  • l’effetto dura mediamente almeno 6 mesi o anche più, in funzione del tipo di pelle e dell’entità del difetto.
  • il trattamento è ripetibile
Categorie: Senza chirurgia

Share via
Copy link